Al di là dello sconcerto nel vedere ancora una volta le opposizioni fare politica con ostruzionismi vari cercando di bloccare la camera con richieste di numero legale e votando contro a prescindere, non posso però non rilevare che il numero legale quando PD e IDV sono uscite dall’aula si è raggiunto solo grazie a quattordici iscritti a parlare che risultavano assenti (altrimenti sarebbe stato un bel -10). Successivamente si è visto pure di peggio, sempre alla Camera dove vanta una maggioranza quasi bulgara il Governo è riuscito ad andare sotto di due voti 240-238 (anche se su un emendamento di secondo piano).
Bene fà Romani a minimizzare, ma giusto per mettere le cose in chiaro non è accettabile che al momento del voto mancassero ben 102 (centodue) deputati, 80 del Pdl e 12 della Lega che evidentemente avevano cose più importanti da fare.
Troppo occupati o già stanchi?

› Berlusconi: “Non accetterò più episodi del genere”, la Repubblica.

Annunci